lunedì 14 marzo 2011

Visual Studio 2010 SP1: Addio ByVal!!!

Non è il titolo di un film, ma semplicemente una novità introdotta nella SP1 di Visual Studio 2010.

Gli sviluppatori VB sono abituati al fatto che, quando scrivono gli argomenti dei metodi, in automatico l’IDE inserisce (se già non c’è o non è stata inserita la ByRef) la parola chiave ByVal (il cui significato è riportato qui).

Con l’istallazione della SP1 di VS2010 ciò non accade più nel senso che se non mettiamo la parola chiave ByVal, l’IDE non la inserisce in automatico.

Non si tratta di un errore ma semplicemente del fatto che ByVal è di default e, quindi non è necessario inserirla.

Ovviamente se la mettiamo funziona tutto come prima.

 

TFS2010 Object Model: Scaricare tutti i file sorgente di tutte le project collection in un colpo solo e senza workspace

In questo post vorrei mostrarvi come sia possibile scaricare tutti i files presenti nel controllo di codice sorgente di TFS senza utilizzare un workspace.

Per fare questo utilizzeremo un istanza della classe VersionControlService (namespace Microsoft.TeamFoundation.VersionControl.Client).

Prima di tutto abbiamo la necessità di referenziare gli assembly:

  • Microsoft.TeamFoundation.Client.dll;
  • Microsoft.TeamFoundation.VersionControl.Client.dll;
  • Microsoft.TeamFoundation.Common.dll

SNAGHTML5c4377

Le dll sono già presenti nelle macchine che hanno installato Team Explorer.

L’algoritmo che utilizzeremo sarà:

  • recuperare l’elenco delle project collection presenti sul server TFS (e a cui abbiamo accesso);
  • iterare su ogni collection e recuperare l’elenco di tutti i file sotto controllo di codice sorgente ad una certa data
  • salvare i file in una cartella definita dall’utente mantenendo la struttura gerarchica delle cartelle sul server.

Abbiamo già visto in un precedente post come recuperare l’elenco delle collection e, riportiamo, quindi solo il codice necessario:

  1. Private Sub CreateTFSServer(ByVal serverUrl As String)
  2.     Contracts.Contract.Requires(Not String.IsNullOrWhiteSpace(serverUrl), "Url Server non pu? essere vuoto")
  3.     If TFSServer IsNot Nothing Then TFSServer.Dispose()
  4.     Try
  5.         TFSServer = TfsConfigurationServerFactory.GetConfigurationServer(New Uri(serverUrl), New UICredentialsProvider())
  6.     Catch ex As Exception
  7.         Throw
  8.     End Try
  9. End Sub
  10.  
  11. Public Function GetCollectionUris() As IEnumerable(Of String)
  12.     Contracts.Contract.Requires(Me.TFSServer IsNot Nothing, "Server non connesso")
  13.     Dim retList As IEnumerable(Of String) = Nothing
  14.     Try
  15.         Dim collections = Me.TFSServer.CatalogNode().QueryChildren({CatalogResourceTypes.ProjectCollection},
  16.                                                                    False,
  17.                                                                    CatalogQueryOptions.None)
  18.         retList = From o In collections
  19.                   Select String.Format("{0}/{1}", Me.TFSServer.Uri.AbsoluteUri, o.Resource.DisplayName)
  20.     Catch ex As Exception
  21.         Throw
  22.     End Try
  23.     Return retList
  24. End Function

Il metodo CreateTFSServer istanzia un oggetto di classe TfsConfigurationServer utile per accedere ai dati delle collection che sono, invece, recuperati dal metodo GetCollectionUris. Questo metodo restituisce una collezione di stringhe che rappresentano gli uri delle singole collezioni nella forma:

http://mioserver:8080/tfs/miacollezione

Il seguente metodo permette di recuperare l’elenco dei file sotto controllo di codice sorgente per una collezione:

  1. Public Function GetVersionedItems(ByVal collectionUri As String,
  2.                                   ByVal projectName As String,
  3.                                   ByVal filter As String,
  4.                                   ByVal versionDate As DateTime) As IEnumerable(Of Item)
  5.     Contracts.Contract.Requires(Not String.IsNullOrWhiteSpace(collectionUri), "CollectionUri non pu? essere nullo")
  6.     Dim retList As IEnumerable(Of Item) = Nothing
  7.     Try
  8.         Dim tpc = TfsTeamProjectCollectionFactory.GetTeamProjectCollection(New Uri(collectionUri))
  9.         Dim versionControlServer = CType(tpc.GetService(Of VersionControlServer)(), VersionControlServer)
  10.         Dim pathStr = String.Format("$/{0}/{1}", projectName, filter)
  11.         Dim dateVerSpec = New DateVersionSpec(versionDate)
  12.         retList = versionControlServer.GetItems(pathStr, dateVerSpec, RecursionType.Full).Items
  13.     Catch ex As Exception
  14.         Throw
  15.     End Try
  16.     Return retList
  17. End Function

Per prima cosa otteniamo l’istanza della classe TfsTeamProjectCollection necessaria per ricavare l’oggetto VersionControlServer il quale ci permette, tramite il metodo GetItems, di recuperare l’elenco degli Items sotto controllo di codice sorgente. Da notare che l’argomento stringa filter può servire per recuperare tutti e soli gli item di un certo tipo (ad esempio “*.vb”).

Ultimo step dell’algoritmo è quello di salvare gli items di tipo file nella cartella decisa dall’utente e per fare ciò ci viene in aiuto il seguente codice:

  1. Private Function SaveItems(ByVal items As IEnumerable(Of Microsoft.TeamFoundation.VersionControl.Client.Item),
  2.                            ByVal destinationPath As String) As IEnumerable(Of String)
  3.     Dim retval = New List(Of String)
  4.     For Each Item In items
  5.         If Item.ItemType = ItemType.File Then
  6.             Dim origFileName = Item.ServerItem.Replace("$/", "")
  7.             origFileName = origFileName.Replace("/", "\")
  8.             Dim fileName = IO.Path.Combine(destinationPath, origFileName)
  9.             Try
  10.                 Item.DownloadFile(fileName)
  11.                 retval.Add(fileName)
  12.             Catch ex As Exception
  13.                 Throw
  14.             End Try
  15.         End If
  16.     Next
  17.     Return retval
  18. End Function

In questo caso iteriamo sugli items di tipo ItemType.File, per ognuno di questi creiamo il percorso in cui salvarlo a partire dal percorso originale all’interno della cartella di destinazione e salviamo il file.

Il metodo che esegue i tre passi precedenti è il seguente:

  1. Private Function DownloadAllItems(ByVal destinationPath As String, _
  2.                                   ByVal versionDate As DateTime) As IEnumerable(Of String)
  3.     Contracts.Contract.Requires(Not String.IsNullOrWhiteSpace(destinationPath), "destinationPath non pu? essere vuota")
  4.     Dim retval = New List(Of String)
  5.     Dim colls As IEnumerable(Of String) = Nothing
  6.     Try
  7.         colls = Me.GetCollectionUris()
  8.     Catch ex As Exception
  9.         Throw
  10.     End Try
  11.     If colls IsNot Nothing Then
  12.         For Each coll In colls
  13.             Dim items As IEnumerable(Of Item) = Nothing
  14.             Try
  15.                 items = GetVersionedItems(coll, Nothing, "*.*", versionDate)
  16.             Catch ex As Exception
  17.                 Throw
  18.             End Try
  19.             If items IsNot Nothing Then
  20.                 Dim collName = coll.Substring(coll.LastIndexOf("/") + 1)
  21.                 Dim destPath = IO.Path.Combine(destinationPath, collName)
  22.                 Try
  23.                     retval.AddRange(SaveItems(items, destPath))
  24.                 Catch ex As Exception
  25.                     Throw
  26.                 End Try
  27.             End If
  28.         Next
  29.     End If
  30.     Return retval
  31. End Function

Nella soluzione che trovate allegata al post, è presente anche una versione asincrona (l’operazione di autenticazione e recupero degli items da TFS può durare anche qualche secondo) che utilizza un algoritmo del tutto analogo.

La form dell’applicazione è la seguente:

SNAGHTML765a70



mercoledì 9 marzo 2011

Articolo della serie “TFS 2010 Object Model” su DomusDotNet

Oggi è stato pubblicato (link) il quarto articolo della serie dedicata a Team Foundation Server 2010 Object Model che riguarda la gestione dei work item.

 

sabato 5 marzo 2011

MVP Summit 2011: il rientro

MVP Summit 2011 è terminato e sono appena rientrato dopo un viaggio di quasi 18 ore (tra voli ed attese).

Il bilancio del Summit è estremamente positivo: una settimana di full immersion nel mondo Microsoft in un posto che ho sempre sognato di visitare.

Ho conosciuto di persona MVP italiani che conoscevo solo tramite Facebook, Twitter e forum.

Ho rivisto dopo quasi 13 anni il mitico Enzino (peccato solamente non aver potuto condividere più tempo con lui ma spero di rifarmi presto).

Ho conosciuto di persona il gruppo Code Contracts di R.i.S.E. e in particolar modo Francesco Logozzo (un grande, che ringrazio per la pazienza), Mike Barnett e Manuel Fahndrich. Entrare nel Building 99 (Ricerca e sviluppo) è stata un’emozione indescrivibile.

IMG_0324

Girare per il Campus Microsoft è stato per me come per un bambino girare per DisneyWorld. Semplicemente affascinante!!!

Alla fine si è trattato di un Summit molto positivo, che mi lascia in bocca la voglia di ritornare. Un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita.

Ringrazio tutti coloro che hanno permesso questo, e, a questo punto, dovrò lavorare intensamente per riconfermare l’MVP in modo da riavere la possibilità di tornare!!!

 

Tag di Technorati: ,