Passa ai contenuti principali

Alla scoperta del Kinect: gli smooth parameters

Abbiamo accennato in questo post come sia possibile eseguire un filtro sui dati grezzi provenienti dal Kinect per “smussare” e correggere le fluttuazioni.

In questo post vorrei cercare di capire (per primo io) quale è il significato dei vari parametri utilizzabili.

Riprendiamo il discorso dall’inizializzazione della classi Runtime e l’impostazione dei parametri di smoothing:

  1. Try
  2.     _Nui = New Runtime
  3.     _Nui.Initialize(RuntimeOptions.UseSkeletalTracking)
  4.     AddHandler _Nui.SkeletonFrameReady, AddressOf SkeletonFrameReadyHandler
  5.  
  6.     _Nui.SkeletonEngine.TransformSmooth = True
  7.     Dim parameters = New TransformSmoothParameters() With {.Smoothing = 1.0F,
  8.                                                         .Correction = 0.1F,
  9.                                                         .Prediction = 0.1F,
  10.                                                         .JitterRadius = 0.05F,
  11.                                                         .MaxDeviationRadius = 0.05F}
  12.     _Nui.SkeletonEngine.SmoothParameters = parameters
  13. Catch ex As Exception
  14.  
  15. End Try

La classe TransformSmoothParameters, come possiamo vedere, ha 5 proprietà che dovrebbero consentire il filtraggio delle imprecisioni e dei rumori che i sensori del Kinect introducono nei dati grezzi.

Smooting : lo smoothing (il termine italiano più vicino è “pulizia”), in elaborazione delle immagini, consiste nell’applicare una funzione di filtro il cui scopo è quello di mettere in evidenza la parte del segnale “buona” cercando di sopprimere l’eventuale rumore dovuto da cause di diversa natura che, comunque, sporcano il segnale stesso. Nel nostro caso, piccoli movimenti del corpo umano, possono determinare del rumore che rende la tracciatura dello stesso poco affidabile. La proprietà Smoothing (che accetta il range [0,1]) permette di impostare la quantità di smoothing da applicare. Il valore 0 indica che non viene applicato alcun smoothing mentre l’effetto smoothing aumenta all’avvicinarsi al valore 1. Aumentare il valore di questa proprietà aumenta la latenza del segnale.

Correction : la proprietà permette di impostare la correzione

Prediction : permette di impostare il numero di frame predetti dal motore.

Jitter Radius : il jitter è la variazione di una o più grandezze caratteristiche di un segnale che possono minare l’integrità del segnale stesso. La proprietà JitterRadius consente di impostare il raggio di riduzione del jitter (espresso in metri). Qualsiasi jitter che superi il raggio impostato viene normalizzato al raggio stesso.

Maximum Deviation Radius : permette di specificare il massimo scostamento (in metri) dei dati filtrati rispetto ai dati grezzi. I valori filtrati che superano la distanza impostata rispetto ai dati grezzi, vengono normalizzati a questa distanza (rispetto al valore filtrato).

Non esistono dei valori “buoni” per qualsiasi applicazione ma è necessario procedere sperimentando i migliori valori di smoothing. L’apporto di tali correzioni dipende dall’ambiente circostante e, quindi, anche a parità di applicazione possono variare in base a dove il Kinect è posizionato.

Per chi fosse interessato ad approfondire, è necessario sapere che il filtro attualmente utilizzato nell’SDK del Kinect si basa sul metodo a doppio esponenziale di Holt (link).

 

Commenti

Post popolari in questo blog

VB.NET: Convertire un file DOC in RTF e PDF con office interop

In questo post vorrei proporvi del codice per poter convertire un file .doc in un file .rtf oppure .pdf utilizzando le API di interoperabilità di Office.Creeremo una classe, DocConverter, che esporrà le due funzionalità sopra citate.Cominciamo con il prevedere un attributo privato della classe che rappresenterà l’applicazione Word che utilizzeremo per la conversione. Creeremo l’istanza dell’attributo privato all’interno del costruttore della classe:PublicSubNew()
IfNot CreateWordApp() Then
ThrowNew ApplicationException("Assembly di interoperabilità con Office non trovato!")
EndIf
EndSub
Private _wordApp As Word.ApplicationClass
ProtectedFunction CreateWordApp() AsBoolean
Dim retval = True
Try
_wordApp = New Word.ApplicationClass()
_wordApp.Visible = False
Catch ex As System.Exception
_wordApp = Nothing
retval = False
EndTry
Return retval
EndFunction

La conversione del file doc sarà effettuata aprendo il file stesso ed eseguendo un’operazione di SaveAs:

Pr…

Creare uno shortcut con VB.NET

Prendendo spunto da un post comparso sul forum MSDN vorrei proporvi un tip su come creare uno shortcut utilizzando VB.NET.Per poter creare uno shortcut possiamo procedere in due modi: o ci studiamo la struttura del file .lnk e scriviamo una classe che è in grado di ricreare tale struttura oppure utilizziamo Windows Scripting Host.La prima soluzione è percorribile ma laboriosa perchè la struttura di un file lnk non è banale. Chi fosse interessato a vedere come è composto, internamente, un file lnk può scaricare la seguente reference guide (link).Io vorrei proporvi la seconda strada e realizzerò una classe che incapsula l’utilizzo di Windows Scripting Host.L’object model di Windows Scripting Host è contenuto nella dll IWshRuntimeLibrary che può essere referenziata, nel nostro progetto, utilizzando il tab COM della finestra di aggiunta delle reference:Tra gli oggetti che troviamo all’interno della libreria utilizzeremo la classe WshShell e la classe WshShortcut.La prima delle due rappres…

Cambiare la lingua di Visual Studio 2008

Oggi ho avuto qualche problema installando Windows Mobile 6 Professional SDK Refresh e Windows Mobile 6 Standard SDK Refresh.Scaricati i file di installazione e installati, ho provato a creare un progetto di tipo Windows Mobile 6.0 e mi sono beccato questo errore:Dopo qualche smanettamento abbiamo scoperto (e ringrazio il mitico Matteo per l’aiuto) che il mio Visual Studio 2008, pur essendo in Inglese (prova ne era il fatto che gli hotfix e la SP installata erano nella lingua di Albione) aveva come lingua impostata quella del sistema operativo (italiano).Ovviamente, non avrebbe mai potuto trovare la cartella 1040 (italiano) visto che l’installazione dell’SDK aveva supposto che la lingua del Visual Studio fosse Inglese (1033).La soluzione del problema è duplice:1) Duplicate la cartella 1033 presente nel percorso evidenziato dall’errore e la rinominate 10402) cambiate la lingua di Visual Studio.Per questa ultima eventualità basta andare nel menù Strumenti/Opzioni:e cambiare il linguaggi…