Passa ai contenuti principali

Recensione: Beginning Windows 8 Application Development

9781118012680 cover.indd

Come molti di voi sanno, sono un appassionato di sviluppo per Windows 8 e, quindi, mi sembra logico recensire questo libro inerente l’argomento.

Tanto per cominciare si tratta di un libro di quasi 600 pagine che copre un pò tutti gli aspetti relativi alla piattaforma di sviluppo Windows Store Apps.

E’ facile comprendere che il termine “Beginning”, associato a quanto detto sopra (le 600 pagine e i molti argomenti coperti), fa immediatamente pensare ad un libro dedicato a chi si avvicina allo sviluppo delle Windows Store Apps e così è.

E’, dunque,  un libro che consente facilmente a chi non sa nulla della piattaforma Windows 8 di avvicinarvisi ed essere pronto per sviscerare in seguito, utilizzando altri testi o la rete, gli argomenti che riterrà più interessanti.

Il libro è suddiviso in tre parti (più un’appendice) che guidano il lettore da praticamente zero fino ad avere un livello sufficiente per cominciare a scrivere applicazioni degne di questo nome.

La prima sezione introduce il lettore all’ecosistema Windows 8 partendo dalla storia dei sistemi operativi Microsoft e continuando attraverso l’utilizzo del nuovo sistema operativo fino ad arrivare all’aspetto architetturale e all’utilizzo di Visual Studio.

La seconda sezione del libro è quella in cui troviamo tutti gli argomenti centrali dello sviluppo delle Windows Store Apps: dai principi del Modern UI Language fino all’utilizzo dei contratti e dei sensori, passando per XAML e HTML5/Javascript.

Interessante la presenza del capitolo relativo ad HTML5 e Javascript (una 50-ina di pagine su come sviluppare applicazioni Windows Store Apps con HTML).

Essenziale ma ben realizzato il capitolo sull’asynchronous programming che abbraccia sia C# che Javascript.

La terza ed ultima parte del libro è dedicata agli aspetti “avanzati” dello sviluppo come l’utilizzo di C++ (capitolo veramente ridotto all’essenziale e, tutto sommato, poco più che introduttivo), concetti avanzati come I background task o le soluzioni ibride, testing e Store.

Al termine di ogni capitolo sono presenti alcune domande a cui il lettore può rispondere e verificare le risposte confrontando con quanto riportato in un capitolo dell’appendice. A mio personale modo di vedere tali domande sono poche e, sostanzialmente, non danno valore aggiunto al libro (si sarebbe potuto dedicare maggior spazio ad alcuni argomenti).

Inoltre, per chi utilizza VB.NET c’è da dire che l’intero libro ha solamente esempi in C# (sono facili da capire ma è giusto segnalarlo).

In definitiva si tratta di un ottimo libro da consigliare a chi si avvicina all’ecosistema delle Windows Store Apps e decisamente poco adatto, invece, a chi vuole approfondire alcuni argomenti in favore di altri.

 

Commenti

Alessandro Morvillo ha detto…
Misà che prenderò la versione Kindle, fa sempre comodo avere un punto di riferimento "da zero" piuttosto che guide avanzate, anche perchè sto notando che lo sviluppo su Windows 8 è essenzialmente molto diverso rispetto a WPF e WP7.
Alessandro Morvillo ha detto…
Misà che prenderò la versione Kindle, fa sempre comodo avere un punto di riferimento "da zero" piuttosto che guide avanzate, anche perchè sto notando che lo sviluppo su Windows 8 è essenzialmente molto diverso rispetto a WPF e WP7.

Post popolari in questo blog

VB.NET: Convertire un file DOC in RTF e PDF con office interop

In questo post vorrei proporvi del codice per poter convertire un file .doc in un file .rtf oppure .pdf utilizzando le API di interoperabilità di Office.Creeremo una classe, DocConverter, che esporrà le due funzionalità sopra citate.Cominciamo con il prevedere un attributo privato della classe che rappresenterà l’applicazione Word che utilizzeremo per la conversione. Creeremo l’istanza dell’attributo privato all’interno del costruttore della classe:PublicSubNew()
IfNot CreateWordApp() Then
ThrowNew ApplicationException("Assembly di interoperabilità con Office non trovato!")
EndIf
EndSub
Private _wordApp As Word.ApplicationClass
ProtectedFunction CreateWordApp() AsBoolean
Dim retval = True
Try
_wordApp = New Word.ApplicationClass()
_wordApp.Visible = False
Catch ex As System.Exception
_wordApp = Nothing
retval = False
EndTry
Return retval
EndFunction

La conversione del file doc sarà effettuata aprendo il file stesso ed eseguendo un’operazione di SaveAs:

Pr…

Cambiare la lingua di Visual Studio 2008

Oggi ho avuto qualche problema installando Windows Mobile 6 Professional SDK Refresh e Windows Mobile 6 Standard SDK Refresh.Scaricati i file di installazione e installati, ho provato a creare un progetto di tipo Windows Mobile 6.0 e mi sono beccato questo errore:Dopo qualche smanettamento abbiamo scoperto (e ringrazio il mitico Matteo per l’aiuto) che il mio Visual Studio 2008, pur essendo in Inglese (prova ne era il fatto che gli hotfix e la SP installata erano nella lingua di Albione) aveva come lingua impostata quella del sistema operativo (italiano).Ovviamente, non avrebbe mai potuto trovare la cartella 1040 (italiano) visto che l’installazione dell’SDK aveva supposto che la lingua del Visual Studio fosse Inglese (1033).La soluzione del problema è duplice:1) Duplicate la cartella 1033 presente nel percorso evidenziato dall’errore e la rinominate 10402) cambiate la lingua di Visual Studio.Per questa ultima eventualità basta andare nel menù Strumenti/Opzioni:e cambiare il linguaggi…

Tascam DR-05 registratore digitale per tutti

Diverso tempo fa ho acquistato il registratore digitale Tascam DR-05 e, ora, dopo diversi mesi di utilizzo, posso dire la mia a proposito.

Si tratta di un ottimo registratore digitale con microfono stereo che permette di ottenere registrazioni di ottima qualitaà anche in ambienti non perfetti dal punto di vista acustico.

Interessante la possibilità di utilizzare un cavalletto di piccole dimensioni come HAMA Mini treppiede o Mini Cavalletto Universale per tenere il microfono sollevato dal tavolo in fase di registrazione grazie allàattacco universale per macchina fotografica che il microfono ha nella parte inferiore.

Da segnalare anche il menu’ ben fatto e la possibilita’ di utilizzare una scheda SD esterna per memorizzare i file audio. Anche a livello di consumo batterie non e’ niente male. Consiglio l’uso delle alcaline non ricaricabili.

Il mio utilizzo e’ stato prettamente di registrazione di podcast vocali (no musica) ma le recensioni confermano che se la cava egregiamente con la mu…