Passa ai contenuti principali

Alla scoperta del Kinect: presentazioni e convenevoli

Oggi è arrivato un Kinect nuovo nuovo su cui cominciare a fare sperimentazione ed ho, quindi, deciso di condividere tutto ciò che scopro, le cavolate che faccio e i segreti che scopro con chi mi segue.

I post che cercherò di scrivere con frequenza sono post di un neofita che si avvicina all’”Aggeggio” e che quindi sono diretti a chi nulla dell’argomento.

Gli esperti troveranno noiosi e banali questi post, ma non si può aver tutto dalla vita.

Per cominciare, scartato l’”Aggeggio” ho cominciato a preparare l’ambiente di sviluppo:

1) Visual Studio 2010 Ultimate (che uso normalmente ma che non è necessario in quanto si può sviluppare tranquillamente con la express edition);

2) Kinect SDK, scaricabile all’indirizzo http://research.microsoft.com/en-us/um/redmond/projects/kinectsdk/download.aspx

3) DirectX Software Development Kit scaricabile all’indirizzo http://www.microsoft.com/download/en/details.aspx?displaylang=en&id=6812

A questo punto vi basta connettere il Kinect alla presa di corrente e al vostro PC tramite cavo USB e potete cominciare a giocare.

Vi consiglio di dare un’occhiata ai seguenti webcast di channel9:

e

Una volta installati gli SDK e i driver (questi potrebbero metterci qualche tempo) verificate che il dispositivo sia correttamente installato semplicemente controllando se è presente il nodo Kinect nella gestione del computer:

image2[1]

e che i microfoni siano visti all’interno delle periferiche audio che compaiono dall’opzione Sound del pannello di controllo:

image6[1]

A questo punto dovrebbe essere tutto pronto ma………potrebbe succedervi quello che è successo a me: ho provato a creare, da codice, una istanza della classe Runtime (di cui parleremo in seguito) e ad inizializzarla:

  1. nui = New Runtime()
  2.  
  3. nui.Initialize(RuntimeOptions.UseDepth Or RuntimeOptions.UseColor)

ed ho ottenuto:

SNAGHTMLee51fa

Kinect installato, connesso ed alimentato, SDK pronti e codice banale, ma allora cosa accade?

Non ho mai installato altri framework per gestire il Kinect, quindi non può essere quello.

Ho chiuso tutte le applicazioni inutili, ma nulla.

Gira che ti rigira, alla fine ho la fortuna di staccare la docking station dell’ufficio a cui è attaccato il mio notebook per usufruire della tastiera e del mouse wireless e del monitor esterno e a cui c’è attaccato anche un hub USB alimentato.

Beh, la fortuna ha voluto che fosse quello, il Kinect ha cominciato a funzionare. Quindi fate attenzione che le vostre USB non siano “collegate” in qualche modo tra loro (evidentemente le mie lo sono).

Staccate tutto quello che avete sull’USB tranne il Kinect e procedete riattacando solo quello che vi serve.

Rimanete connessi perché i post continueranno.

 

Commenti

Post popolari in questo blog

VB.NET: Convertire un file DOC in RTF e PDF con office interop

In questo post vorrei proporvi del codice per poter convertire un file .doc in un file .rtf oppure .pdf utilizzando le API di interoperabilità di Office.Creeremo una classe, DocConverter, che esporrà le due funzionalità sopra citate.Cominciamo con il prevedere un attributo privato della classe che rappresenterà l’applicazione Word che utilizzeremo per la conversione. Creeremo l’istanza dell’attributo privato all’interno del costruttore della classe:PublicSubNew()
IfNot CreateWordApp() Then
ThrowNew ApplicationException("Assembly di interoperabilità con Office non trovato!")
EndIf
EndSub
Private _wordApp As Word.ApplicationClass
ProtectedFunction CreateWordApp() AsBoolean
Dim retval = True
Try
_wordApp = New Word.ApplicationClass()
_wordApp.Visible = False
Catch ex As System.Exception
_wordApp = Nothing
retval = False
EndTry
Return retval
EndFunction

La conversione del file doc sarà effettuata aprendo il file stesso ed eseguendo un’operazione di SaveAs:

Pr…

Creare uno shortcut con VB.NET

Prendendo spunto da un post comparso sul forum MSDN vorrei proporvi un tip su come creare uno shortcut utilizzando VB.NET.Per poter creare uno shortcut possiamo procedere in due modi: o ci studiamo la struttura del file .lnk e scriviamo una classe che è in grado di ricreare tale struttura oppure utilizziamo Windows Scripting Host.La prima soluzione è percorribile ma laboriosa perchè la struttura di un file lnk non è banale. Chi fosse interessato a vedere come è composto, internamente, un file lnk può scaricare la seguente reference guide (link).Io vorrei proporvi la seconda strada e realizzerò una classe che incapsula l’utilizzo di Windows Scripting Host.L’object model di Windows Scripting Host è contenuto nella dll IWshRuntimeLibrary che può essere referenziata, nel nostro progetto, utilizzando il tab COM della finestra di aggiunta delle reference:Tra gli oggetti che troviamo all’interno della libreria utilizzeremo la classe WshShell e la classe WshShortcut.La prima delle due rappres…

VB.NET for Dummies: Gli Eventi

Vorrei iniziare con questo post una serie dedicata ad aspetti di VB.NET di base che possono essere utile a coloro che si avvicinano al mondo .NET e che, in genere, non vengono trattati a livello base.La serie di post non ha la pretesa di essere assolutamente esaustivi sugli argomenti che tratteròIn questo primo post parleremo degli eventi.Cosa sono e a cosa servonoUn evento è la “notifica” dell’accadimento di qualcosa.Quando, ad esempio, premiamo un bottone della finestra di un’applicazione, dietro le quinte, il bottone stesso “notifica” al mondo circostante che qualcuno, in quell’istante, lo ha premuto.Sta, poi, al mondo circostante preoccuparsi di “intercettare” l’evento stesso per gestirlo (tramite un gestore di evento).Attenzione a non confondere la pressione del tasto con la “notifica” della pressione del tasto: l’evento è la “notifica” dell’accadimento, non l’accadimento stesso.Ma a cosa serve tutto ciò?Utilizzare gli eventi è un modo per disaccoppiare due o più attori del nostr…