Passa ai contenuti principali

Kinect V2: vista ad infrarossi

In questo post vedremo come gestire lo stream infrarossi che il Kinect V2 espone.

Il Kinect V2 ci mette a disposizione ben due sorgenti Infrarosse (a livello hardware si tratta di una sola sorgente ma abbiamo a disposizione due “rubinetti” differenti con diverse caratteristiche):

  • InfraredFrameSource : lo stream è composto da singoli frame infrarossi;
  • LongExposureInfraredFrameSource : ogni frame di infrarosso è, in realtà, la composizione di 3 frame infrarossi a diverse frequenze. Consente di avere un rapporto segnale-rumore migliore ma un maggiore sfocamento (motion blur).

image

Utilizzare la sorgente infrarossa o quella infrarossa a lunga esposizione è esattamente la stessa cosa cambiando unicamente la proprietà dell’istanza di KinectSensor da cui recuperare la sorgente.

Prendiamo in esame una sola sorgente e cerchiamo di capire come fare in modo di ottenere i frame infrarossi dal device e trasformarli in immagini.

Quello che ci serve è una variabile che contenga l’istanza del device che stiamo utilizzando (classe KinectSensor), una che contenga i dati grezzi provenienti dalla sorgente infrarossa (array di UShort), una che contenga la conversione in pixels di questi ultimi (array di Byte) e una che contenga il reader (di tipo InfraredFrameReader) che ci servira’ per leggere effettivamente i dati dalla sorgente infrarossa

Private Property Sensor As KinectSensor

Private Property InfraredReader As InfraredFrameReader
Private Property InfraredData As UShort()
Private Property InfraredPixels As Byte()

La classe InfraredFramereader (e la controparte per l’infrarosso a lunga esposizione LongExposureInfraredFrameReader) è molto simile a quella vista nel post relativo allo stream color:

image

Il reader per lo stream ad infrarossi (di tipo InfraredFrameReader) può essere aperto con il metodo OpenReader() della classe InfraredFrameSource (che possiamo ricavare dalla proprietà InfraredFrameSource della classe KinectSensor). Il reader ci mette a disposizione un evento, FrameArrived, che possiamo sfruttare per essere avvisati quando un nuovo frame infrarosso è disponibile.

Nel seguente pezzo di codice recuperiamo il Kinect di default, quindi inizializziamo le variabili di cui abbiamo parlato poco fa, e, infice, apriamo il reader per l’infrarosso:

Sensor = KinectSensor.Default
If Sensor IsNot Nothing Then
    Sensor.Open()

    Dim iFrameDescription = Sensor.InfraredFrameSource.FrameDescription
    InfraredData = New UShort(CInt(iFrameDescription.LengthInPixels - 1)) {}
    InfraredPixels = New Byte(iFrameDescription.Width * iFrameDescription.Height * BytesPerPixel - 1) {}
    InfraredBitMap = New WriteableBitmap(iFrameDescription.Width, iFrameDescription.Height,
                                         96.0, 96.0, PixelFormats.Bgr32, Nothing)
    InfraredReader = Sensor.InfraredFrameSource.OpenReader()
End If

Quello che rimane da fare è gestire l’evento FrameArrived:

If InfraredReader IsNot Nothing Then
    AddHandler InfraredReader.FrameArrived, AddressOf InfraredFrameArrivedHandler
End If

L’SDK del Kinect solleva l’evento quando un frame è disponibile e ci viene fornita la possibilità di gestire lo stesso attraverso l’argomento dell’evento stesso.

L’argomento dell’evento ci fornisce un reference al frame (di tipo InfraredFrameReference) che ci consente di recuperare effettivamente il frame (di tipo InfraredFrame) utilizzando il metodo AcquireFrame():

Private Sub InfraredFrameArrivedHandler(sender As Object, e As InfraredFrameArrivedEventArgs)
    Dim frameReference = e.FrameReference
    Dim frame As InfraredFrame = Nothing
    Try
        frame = frameReference.AcquireFrame()
        If frame IsNot Nothing Then
            InfraredFrameDescription = frame.FrameDescription

            frame.CopyFrameDataToArray(InfraredData)
            InfraredData.CopyInfrareddataToPixelsArray(InfraredPixels)

            InfraredBitMap.WritePixels(New Int32Rect(0, 0, InfraredFrameDescription.Width, InfraredFrameDescription.Height),
                                Me.InfraredPixels, InfraredFrameDescription.Width * BytesPerPixel, 0)

        End If
    Catch ex As Exception

    Finally
        If frame IsNot Nothing Then
            frame.Dispose()
        End If
    End Try
End Sub

L’algoritmo che utilizziamo nel precedente gestore è il seguente:

  1. Utilizziamo AquireFrame() per recuperare l’istanza di InfraredFrame;
  2. Se questa istanza non è Nothing, possiamo:
    • recuperare il FrameDescription che ci consente di avere informazioni riguardanti altezza, larghezza, angolo di campo, etc., etc. dell’immagine infrarossa recuperata dal Kinect;
    • copiare il contenuto raw (un array di UShort) proveniente dal device utilizzando il metodo CopyFrameDataToArray() all’interno della nostra variabile InfraredData;
    • creare l’array di Byte contenente i pixels ottenuti dal contenuto raw tramite il seguente metodo di estensione:
<Extension>
Public Sub CopyInfraredDataToPixelsArray(infraredData As UShort(), pixelsArray As Byte())
    Dim colorPixelIndex = 0
    For i = 0 To infraredData.Length - 1
        Dim ir = infraredData(i)
        Dim intensity = CByte(ir >> 8)
        pixelsArray(colorPixelIndex) = intensity
        colorPixelIndex += 1
        pixelsArray(colorPixelIndex) = intensity
        colorPixelIndex += 1
        pixelsArray(colorPixelIndex) = intensity
        colorPixelIndex += 2
    Next
End Sub
    • scrivere i pixels all’interno dell’immagine che possiamo visualizzare.

Come possiamo vedere, quindi, l’utilizzo della sorgente ad infrarossi è molto simile a quello visto per la sorgente video a colori nel precedente post.

Nel prossimo post daremo un’occhiata allo stream di profondità.

Disclaimer: “This is preliminary software and/or hardware and APIs are preliminary and subject to change.”

Commenti

Post popolari in questo blog

MVP Reconnect …… ovvero quando entri nella “famigghia” resti sempre nella “famigghia”!!!

Ma di che “famigghia” stiamo parlando!!!!

Fermi tutti, non si tratta di robe strane o sette segrete o affari malavitosi….stiamo parlando della grande famiglia dei Microsoft MVP.

Per chi non sapesse cosa sono i Microsoft MVP, vi consiglio di fare un giro sul sito ufficiale del programma (link), ma, volendolo spiegare in pochisime parole, si tratta di un riconoscimento che Microsoft da a persone che si distinguono per il loro impegno, aiutando gli altri ad ottenere il massimo grazie alle tecnologie Microsoft. Si tratta di persone, non dipendenti Microsoft, che mettono la loro passione, il loro tempo, la loro buona volontà per la divulgazione e la condivisione della conoscenza. Non necessariamente (come qualcuno erroneamente sostiene, evidentemente non conoscendo le basi del programma) si tratta di professionisti nel termine letterale del termine ma si tratta comunque di un gruppo di persone che sacrifica un pò del suo tempo (e, a volte, vi assicuro neanche pò!!!) per la sua passione.

Pe…

Template di progetto per sviluppare applicazioni WPF con Intel® RealSense™

E’ disponibile, nella gallery di Visual Studio, la prima versione del mio template di progetto per applicazioni WPF scritte in C# che permette di realizzare applicazioni con l’SDK di Intel® RealSense™.Il template si può scaricare direttamente all’interno Visual Studio utilizzando il tool “Extensions and Updates”oppure all’indirizzo https://visualstudiogallery.msdn.microsoft.com/1c36ecfd-8c00-4aee-b20c-a1726ab6424dIl template esegue le seguenti operazioni per voi:Aggiunge la reference all’assembly libpxcclr.cs.dll (nelle due distinte versioni per x86 e x64);Aggiunge lo script di post build per copiare la libreria libpxccpp2c.dll dalla cartella dell’SDK alla cartella bin del vostro progetto.Una volta creato il progetto dovete rimuovere la configurazione di compilazione AnyCPU (che non ha più senso) dalla vostra solution e sarete pronti per sviluppare con Intel® RealSense™.Ovviamente dovete installare l’SDK che potete scaricare all’indirizzo https://software.intel.com/en-us/intel-realsen…