Passa ai contenuti principali

System.Numerics.Complex, finalmente risolviamo le equazioni di secondo grado!!!

Vorrei segnalarvi che nella versione 4.0 del framework è stato introdotto un nuovo namespace, chiamato System.Numerics, contenente dei tipi numerici che fino ad ora mancavano all’interno del framework: i numeri complessi e gli interi di dimensione non definita.

In questo post ci occupiamo dei numeri complessi.

Prima di vedere come sono implementati nel framework, vorrei richiamare alcuni concetti matematici.

I numeri complessi sono un'estensione dei numeri reali nata inizialmente per consentire di trovare tutte le soluzioni delle equazioni polinomiali. Ad esempio, l'equazione

x^2=-1\,

non ha soluzioni reali, perché in questo insieme non esistono numeri il cui quadrato sia negativo.

Si definisce allora il valore i, chiamato anche unità immaginaria, che gode della seguente proprietà:

i^2=-1\,

e dunque:

i=\sqrt{-1}\,

I numeri complessi sono formati da due parti, una parte reale ed una parte immaginaria, e sono rappresentati dalla seguente espressione:

a + ib\,

dove a e b sono numeri reali, mentre i è l'unità immaginaria.

Per maggiori info di carattere matematico http://it.wikipedia.org/wiki/Numero_complesso

Il framework implementa i numeri complessi tramite la  struttura Complex.

Struttura ComplexLa struttura mette a disposizione 4 proprietà:

  • Imaginary : è un double che contiene la parte immaginaria del numero complesso;
  • Magnitude : è il raggio del numero complesso rappresentato in forma polare;
  • Phase : è l’angolo del numero complesso rappresentato in forma polare;
  • Real : è un double che contiene la parte reale del numero complesso.

Abbiamo, inoltre, a disposizione tutta una serie di operazioni matematiche che accettano, oltre che argomenti di tipo Complex, anche argomenti numerici preesistenti come Double, Integer, etc., etc.

La struttura ci mette, infine, a disposizione tre attributi statici che forniscono il prototipo dell’unità, dell’unità immaginaria e dello zero.

Un esempio pratico di utilizzo della struttura Complex è il calcolo delle soluzioni di un’equazione di secondo grado nella forma:

image

Il progetto allegato al post è formato da una semplice windows WPF, un model che si occupa del calcolo delle soluzioni dell’equazione di secondo grado e un viewmodel che si occupa di collegare il model alla window.

Non analizzeremo il viewmodel concentrandoci sulla classe EquationModel che contiene la logica di calcolo.

 

  1. Imports System.Numerics
  2. Namespace Model
  3.     Public Enum EquationType
  4.         Undefined
  5.         FirstDegree
  6.         SecondDegree
  7.     End Enum
  8.  
  9.     Public Class EquationModel
  10.         Public Property A As Double
  11.         Public Property B As Double
  12.         Public Property C As Double
  13.  
  14.         Public ReadOnly Property Delta As Double
  15.             Get
  16.                 Return (Math.Pow(B, 2) - 4 * A * C)
  17.             End Get
  18.         End Property
  19.  
  20.         Public ReadOnly Property Type As EquationType
  21.             Get
  22.                 If A = 0 Then
  23.                     If B = 0 Then
  24.                         Return EquationType.Undefined
  25.                     Else
  26.                         Return EquationType.FirstDegree
  27.                     End If
  28.                 Else
  29.                     Return EquationType.SecondDegree
  30.                 End If
  31.             End Get
  32.         End Property
  33.  
  34.         Public ReadOnly Property X1 As Complex?
  35.             Get
  36.                 Dim x As Complex?
  37.                 Dim y As Complex?
  38.                 CalculateSolutions(x, y)
  39.                 Return x
  40.             End Get
  41.         End Property
  42.  
  43.         Public ReadOnly Property X2 As Complex?
  44.             Get
  45.                 Dim x As Complex?
  46.                 Dim y As Complex?
  47.                 CalculateSolutions(x, y)
  48.                 Return y
  49.             End Get
  50.         End Property
  51.  
  52.         Private Sub CalculateSolutions(ByRef x1 As Complex?, ByRef x2 As Complex?)
  53.             x1 = Nothing
  54.             x2 = Nothing
  55.             If A = 0 Then
  56.                 If B <> 0 Then
  57.                     x1 = -C / B
  58.                     x2 = x1
  59.                 End If
  60.             Else
  61.                 x1 = (-B + Complex.Sqrt(Delta)) / (2 * A)
  62.                 x2 = (-B - Complex.Sqrt(Delta)) / (2 * A)
  63.             End If
  64.         End Sub
  65.     End Class
  66. End Namespace


La classe espone i tre coefficienti dell’equazione (A, B e C) e alcune proprietà calcolate:
  • Delta : la quantità delta che viene utilizzata nel calcolo delle soluzioni;
  • Type : tipo effettivo dell’equazione (non definita, di primo grado, di secondo grado);
  • X1, X2 : soluzioni dell’equazione. Queste proprietà sono di tipo Complex? poichè non è detto che l’equazione abbia soluzioni (ad esempio A=0, B=0 e C=1 non ha soluzioni).

Il metodo privato CalculateSolutions() è il metodo utilizzato per il calcolo effettivo delle soluzioni. All’interno di questo metodo possiamo osservare l’utilizzo del metodo Sqrt() della struttura Complex per il calcolo della radice quadrata.

Il diagramma delle classi complessivo è il seguente:

Diagramma delle classi

L’applicazione WPF riportata in allegato ha la semplice interfaccia:

EquationSolver

Da notare che la visualizzazione delle soluzioni (di fatto dei Complex?) è eseguita grazie al metodo di estensione:

  1. <Extension()>
  2. Public Function Format(ByVal c As Complex?) As String
  3.     Dim retStrBuild = New StringBuilder
  4.     If c.HasValue Then
  5.         If c.Value.Real = 0 Then
  6.             If c.Value.Imaginary = 0 Then
  7.                 retStrBuild.Append("0")
  8.             Else
  9.                 retStrBuild.AppendFormat("{0:F4} i", c.Value.Imaginary)
  10.             End If
  11.         Else
  12.             retStrBuild.AppendFormat("{0:F4}", c.Value.Real)
  13.             If c.Value.Imaginary > 0 Then
  14.                 retStrBuild.AppendFormat(" + {0:F4} i", c.Value.Imaginary)
  15.             ElseIf c.Value.Imaginary < 0 Then
  16.                 retStrBuild.AppendFormat(" - {0:F4} i", Math.Abs(c.Value.Imaginary))
  17.             End If
  18.         End If
  19.     Else
  20.         retStrBuild.Append("-")
  21.     End If
  22.     Return retStrBuild.ToString()
  23. End Function

Il codice completo della solution è scaricabile dal seguente link:

 

Commenti

Post popolari in questo blog

VB.NET: Convertire un file DOC in RTF e PDF con office interop

In questo post vorrei proporvi del codice per poter convertire un file .doc in un file .rtf oppure .pdf utilizzando le API di interoperabilità di Office.Creeremo una classe, DocConverter, che esporrà le due funzionalità sopra citate.Cominciamo con il prevedere un attributo privato della classe che rappresenterà l’applicazione Word che utilizzeremo per la conversione. Creeremo l’istanza dell’attributo privato all’interno del costruttore della classe:PublicSubNew()
IfNot CreateWordApp() Then
ThrowNew ApplicationException("Assembly di interoperabilità con Office non trovato!")
EndIf
EndSub
Private _wordApp As Word.ApplicationClass
ProtectedFunction CreateWordApp() AsBoolean
Dim retval = True
Try
_wordApp = New Word.ApplicationClass()
_wordApp.Visible = False
Catch ex As System.Exception
_wordApp = Nothing
retval = False
EndTry
Return retval
EndFunction

La conversione del file doc sarà effettuata aprendo il file stesso ed eseguendo un’operazione di SaveAs:

Pr…

Cambiare la lingua di Visual Studio 2008

Oggi ho avuto qualche problema installando Windows Mobile 6 Professional SDK Refresh e Windows Mobile 6 Standard SDK Refresh.Scaricati i file di installazione e installati, ho provato a creare un progetto di tipo Windows Mobile 6.0 e mi sono beccato questo errore:Dopo qualche smanettamento abbiamo scoperto (e ringrazio il mitico Matteo per l’aiuto) che il mio Visual Studio 2008, pur essendo in Inglese (prova ne era il fatto che gli hotfix e la SP installata erano nella lingua di Albione) aveva come lingua impostata quella del sistema operativo (italiano).Ovviamente, non avrebbe mai potuto trovare la cartella 1040 (italiano) visto che l’installazione dell’SDK aveva supposto che la lingua del Visual Studio fosse Inglese (1033).La soluzione del problema è duplice:1) Duplicate la cartella 1033 presente nel percorso evidenziato dall’errore e la rinominate 10402) cambiate la lingua di Visual Studio.Per questa ultima eventualità basta andare nel menù Strumenti/Opzioni:e cambiare il linguaggi…

Tascam DR-05 registratore digitale per tutti

Diverso tempo fa ho acquistato il registratore digitale Tascam DR-05 e, ora, dopo diversi mesi di utilizzo, posso dire la mia a proposito.

Si tratta di un ottimo registratore digitale con microfono stereo che permette di ottenere registrazioni di ottima qualitaà anche in ambienti non perfetti dal punto di vista acustico.

Interessante la possibilità di utilizzare un cavalletto di piccole dimensioni come HAMA Mini treppiede o Mini Cavalletto Universale per tenere il microfono sollevato dal tavolo in fase di registrazione grazie allàattacco universale per macchina fotografica che il microfono ha nella parte inferiore.

Da segnalare anche il menu’ ben fatto e la possibilita’ di utilizzare una scheda SD esterna per memorizzare i file audio. Anche a livello di consumo batterie non e’ niente male. Consiglio l’uso delle alcaline non ricaricabili.

Il mio utilizzo e’ stato prettamente di registrazione di podcast vocali (no musica) ma le recensioni confermano che se la cava egregiamente con la mu…