Passa ai contenuti principali

Caliburn.Micro, NuGet e Visual Basic.Net

In questi giorni mi trovo, per lavoro e per la community, a smanettare con Caliburn.Micro (che tra le altre cose consiglio perché se ci riesco a lavorare io, significa che è veramente fatto bene).

Ho notato che, agganciando il framework con NuGet all’interno di un progetto Visual Basic.Net, compaiono le classi di bootstrap, la shell e l’interfaccia che definisce la shell ma con la spiacevole controindicazione che sono in C#.

Questo post ha lo scopo di spiegare come agganciare Caliburn con NuGet in un progetto VB.NET.

Agganciare il framework con NuGet è semplicissimo (come lo è sempre utilizzando NuGet). In questo caso stiamo parlando di un progetto WPF, ma la procedura è identica per Silverlight o WP7.

Per cominciare accertiamoci di aver installato ed abilitato NuGet tra le estensioni di VS (basta vedere se con il tasto destro su un progetto appare il menù contestuale “Add Library Package Reference…”).

Lanciamo il comando precedente sul progetto in cui vogliamo aggiungere Caliburn.Micro e selezioniamo il package dalla maschera:

SNAGHTMLa8d9aa0

Il tasto install ci consente di istallare e configurare Caliburn.Micro.

Al termine dell’installazione il progetto apparirà nel seguente modo:

image

Rimuoviamo i file .cs e inseriamo gli omonimi file .vb con le classi che riporto di seguito:

Appbootstrapper.vb

  1. Imports Caliburn.Micro
  2. Imports System.ComponentModel.Composition.Hosting
  3. Imports System.ComponentModel.Composition.Primitives
  4.   ImportsSystem.ComponentModel.Composition
  5.  
  6. Public Class AppBootstrapper
  7.     Inherits Bootstrapper(Of IShell)
  8.  
  9.     Private container As CompositionContainer
  10.  
  11.     ' <summary>
  12.     ' By default, we are configured to use MEF
  13.     ' </summary>
  14.     Protected Overrides Sub Configure()
  15.         Dim catalog = New AggregateCatalog(AssemblySource.Instance.Select(Function(x) New AssemblyCatalog(x)).OfType(Of ComposablePartCatalog)())
  16.  
  17.         container = New CompositionContainer(catalog)
  18.  
  19.         Dim batch = New CompositionBatch()
  20.  
  21.         batch.AddExportedValue(Of IWindowManager)(New WindowManager())
  22.         batch.AddExportedValue(Of IEventAggregator)(New EventAggregator())
  23.         batch.AddExportedValue(container)
  24.         batch.AddExportedValue(catalog)
  25.  
  26.         container.Compose(batch)
  27.     End Sub
  28.  
  29.  
  30.     Protected Overrides Function GetInstance(service As System.Type, key As String) As Object
  31.         Dim contract = If(String.IsNullOrEmpty(key), AttributedModelServices.GetContractName(service), key)
  32.         Dim exports = container.GetExportedValues(Of Object)(contract)
  33.  
  34.         If exports.Count() > 0 Then Return exports.First()
  35.  
  36.         Throw New Exception(String.Format("Could not locate any instances of contract {0}.", contract))
  37.     End Function
  38.  
  39.     Protected Overrides Function GetAllInstances(service As System.Type) As System.Collections.Generic.IEnumerable(Of Object)
  40.         Return container.GetExportedValues(Of Object)(AttributedModelServices.GetContractName(service))
  41.     End Function
  42.  
  43.     Protected Overrides Sub BuildUp(instance As Object)
  44.         container.SatisfyImportsOnce(instance)
  45.     End Sub
  46.  
  47.  
  48. End Class

IShell.vb

  1. Public Interface IShell
  2.  
  3. End Interface

ShellViewModel.vb

  1. Imports System.ComponentModel.Composition
  2.  
  3. <Export(GetType(IShell))>
  4. Public Class ShellViewModel
  5.     Implements IShell
  6.  
  7. End Class

Le classi possono ovviamente essere personalizzate sia nel comportamento che nei namespace.

Con l’inserimento di queste classi, il progetto assume la forma:

image

Per la configurazione dello startup dell’applicazione fate riferimento alla documentazione di Caliburn.Micro (http://caliburnmicro.codeplex.com/wikipage?title=Nuget&referringTitle=Documentation) che spiega passo passo cosa fare.

Ricordatevi di fare attenzione ai namespace della ShellView e della ShellViewModel per fare in modo che Caliburn riesca ad associarle.

In particolare è necessario prestare attenzione alla ShellView. Il package NuGet, infatti, crea il seguente Xaml:

  1. <Window x:Class="NomeProgetto.ShellView"
  2.         xmlns="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml/presentation"
  3.         xmlns:x="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml">
  4.  
  5.     <Grid Background="White">
  6.         <TextBlock Text="Hello Caliburn Micro!"
  7.                    VerticalAlignment="Center"
  8.                    HorizontalAlignment="Center"
  9.                    FontSize="20" />
  10.     </Grid>
  11.  
  12. </Window>

Come possiamo osservare la classe ShellView si trova nel namespace “NomeProgetto.ShellView”, mentre la ShellViewModel (così come definita in precedenza) nel namespace root. In questo caso la convenzione che sta alla base del funzionamento di Caliburn non è in grado di associare View e ViewModel ed otterrete:

SNAGHTMLaf22a05

Per risolvere il problema è sufficiente togliere il namespace davanti al nome della classe nella view.

 

Commenti

Post popolari in questo blog

MVP Reconnect …… ovvero quando entri nella “famigghia” resti sempre nella “famigghia”!!!

Ma di che “famigghia” stiamo parlando!!!!

Fermi tutti, non si tratta di robe strane o sette segrete o affari malavitosi….stiamo parlando della grande famiglia dei Microsoft MVP.

Per chi non sapesse cosa sono i Microsoft MVP, vi consiglio di fare un giro sul sito ufficiale del programma (link), ma, volendolo spiegare in pochisime parole, si tratta di un riconoscimento che Microsoft da a persone che si distinguono per il loro impegno, aiutando gli altri ad ottenere il massimo grazie alle tecnologie Microsoft. Si tratta di persone, non dipendenti Microsoft, che mettono la loro passione, il loro tempo, la loro buona volontà per la divulgazione e la condivisione della conoscenza. Non necessariamente (come qualcuno erroneamente sostiene, evidentemente non conoscendo le basi del programma) si tratta di professionisti nel termine letterale del termine ma si tratta comunque di un gruppo di persone che sacrifica un pò del suo tempo (e, a volte, vi assicuro neanche pò!!!) per la sua passione.

Pe…

Template di progetto per sviluppare applicazioni WPF con Intel® RealSense™

E’ disponibile, nella gallery di Visual Studio, la prima versione del mio template di progetto per applicazioni WPF scritte in C# che permette di realizzare applicazioni con l’SDK di Intel® RealSense™.Il template si può scaricare direttamente all’interno Visual Studio utilizzando il tool “Extensions and Updates”oppure all’indirizzo https://visualstudiogallery.msdn.microsoft.com/1c36ecfd-8c00-4aee-b20c-a1726ab6424dIl template esegue le seguenti operazioni per voi:Aggiunge la reference all’assembly libpxcclr.cs.dll (nelle due distinte versioni per x86 e x64);Aggiunge lo script di post build per copiare la libreria libpxccpp2c.dll dalla cartella dell’SDK alla cartella bin del vostro progetto.Una volta creato il progetto dovete rimuovere la configurazione di compilazione AnyCPU (che non ha più senso) dalla vostra solution e sarete pronti per sviluppare con Intel® RealSense™.Ovviamente dovete installare l’SDK che potete scaricare all’indirizzo https://software.intel.com/en-us/intel-realsen…