Passa ai contenuti principali

Briciole di WPF : Single instance application (soluzione 2).

Nel precedente post abbiamo visto una soluzione al problema della mancanza della possibilità di avviare un’applicazione WPF come singola istanza.

In questo post vorrei proporvi un’altra soluzione al problema che si basa sull’utilizzo della classe Microsoft.VisualBasic.ApplicationServices.WindowsFormsApplicationBase che espone dei metodi per la gestione di un’applicazione Windows Form.

Il concetto di fondo è quello di sostituire, per la gestione del ciclo di vita dell’applicazione WPF, la classe Application con la classe WindowsFormsApplicationBase, o per meglio dire con una sua derivata.

Creiamo la classe:

  1. Public Class SingleInstanceApplication
  2.     Inherits Microsoft.VisualBasic.ApplicationServices.WindowsFormsApplicationBase
  3.  
  4.     Friend Sub New()
  5.         Me.IsSingleInstance = True
  6.     End Sub
  7.  
  8.     Private _app As WPFApplication.Application
  9.  
  10.     Protected Overrides Function OnStartup(ByVal eventArgs As Microsoft.VisualBasic.ApplicationServices.StartupEventArgs) As Boolean
  11.         _app = New WPFApplication.Application()
  12.         _app.StartupUri = New Uri("MainWindow.xaml", UriKind.Relative)
  13.         _app.Run()
  14.         Return False
  15.     End Function
  16.  
  17.     Protected Overrides Sub OnStartupNextInstance(ByVal eventArgs As Microsoft.VisualBasic.ApplicationServices.StartupNextInstanceEventArgs)
  18.         Me.OnShutdown()
  19.     End Sub
  20.  
  21. End Class

Dove WPFApplication.Application è la nostra classe applicazione WPF (il code behind del file Application.xaml) e MainWindow.xaml è la finestra principale dell’applicazione.

Se riusciamo a far partire la classe SingleInstanceApplication all’avvio dell’applicazione WPF, allora siamo in grado di gestire lo Startup e lo StartupNextInstance e gestire, in questo modo l’avvio di più istanze della nostra applicazione.

Per risolvere questo ultimo problema costruiamo una classe di Startup:

  1. Public Class Startup
  2.     Public Shared Sub Main(ByVal args As String())
  3.         Dim singleInstance = New SingleInstanceApplication()
  4.         singleInstance.Run(args)
  5.     End Sub
  6. End Class

e modifichiamo le proprietà dell’applicazione WPF per far eseguire la classe Startup all’avvio. Per fare questo è sufficiente:

  1. Aprire la pagina delle proprietà dell’applicazione WPF cliccando con il tasto destro del mouse sul progetto e scegliendo il menù Proprietà;
  2. Disattivare il checkbox per l’attivazione dell’application framework;
  3. Selezionare la classe Startup come oggetto di avvio.

WPF_Application_Property In questo modo, nel momento in cui l’applicazione viene avviata la prima volta, viene eseguito il metodo OnStartup della classe SingleInstanceApplication e, tutte le volte che viene eseguita un’ulteriore istanza dell’applicazione (senza aver chiuso la prima) il metodo OnStartupNextInstance.

Questi due metodi, in particolare il secondo, ci consentono di decidere cosa fare dalla seconda istanza in poi. Inoltre, la classe SingleInstanceApplication è unica, possiamo gestire quei scenari in cui il lancio di una successiva istanza dell’applicazione deve far aprire una finestra figlia dell’applicazione principale (ad esempio un nuovo documento di word).

Tramite l’attributo _app della classe SingleInstanceApplication possiamo, infatti, interagire con l’applicazione in esecuzione.

Nell’esempio che trovate allegato ho realizzato un’applicazione che conta il numero di istanze che l’utente tenta di avviare successivamente alla prima.

Download sorgenti :

Commenti

Post popolari in questo blog

VB.NET: Convertire un file DOC in RTF e PDF con office interop

In questo post vorrei proporvi del codice per poter convertire un file .doc in un file .rtf oppure .pdf utilizzando le API di interoperabilità di Office.Creeremo una classe, DocConverter, che esporrà le due funzionalità sopra citate.Cominciamo con il prevedere un attributo privato della classe che rappresenterà l’applicazione Word che utilizzeremo per la conversione. Creeremo l’istanza dell’attributo privato all’interno del costruttore della classe:PublicSubNew()
IfNot CreateWordApp() Then
ThrowNew ApplicationException("Assembly di interoperabilità con Office non trovato!")
EndIf
EndSub
Private _wordApp As Word.ApplicationClass
ProtectedFunction CreateWordApp() AsBoolean
Dim retval = True
Try
_wordApp = New Word.ApplicationClass()
_wordApp.Visible = False
Catch ex As System.Exception
_wordApp = Nothing
retval = False
EndTry
Return retval
EndFunction

La conversione del file doc sarà effettuata aprendo il file stesso ed eseguendo un’operazione di SaveAs:

Pr…

Cambiare la lingua di Visual Studio 2008

Oggi ho avuto qualche problema installando Windows Mobile 6 Professional SDK Refresh e Windows Mobile 6 Standard SDK Refresh.Scaricati i file di installazione e installati, ho provato a creare un progetto di tipo Windows Mobile 6.0 e mi sono beccato questo errore:Dopo qualche smanettamento abbiamo scoperto (e ringrazio il mitico Matteo per l’aiuto) che il mio Visual Studio 2008, pur essendo in Inglese (prova ne era il fatto che gli hotfix e la SP installata erano nella lingua di Albione) aveva come lingua impostata quella del sistema operativo (italiano).Ovviamente, non avrebbe mai potuto trovare la cartella 1040 (italiano) visto che l’installazione dell’SDK aveva supposto che la lingua del Visual Studio fosse Inglese (1033).La soluzione del problema è duplice:1) Duplicate la cartella 1033 presente nel percorso evidenziato dall’errore e la rinominate 10402) cambiate la lingua di Visual Studio.Per questa ultima eventualità basta andare nel menù Strumenti/Opzioni:e cambiare il linguaggi…

Tascam DR-05 registratore digitale per tutti

Diverso tempo fa ho acquistato il registratore digitale Tascam DR-05 e, ora, dopo diversi mesi di utilizzo, posso dire la mia a proposito.

Si tratta di un ottimo registratore digitale con microfono stereo che permette di ottenere registrazioni di ottima qualitaà anche in ambienti non perfetti dal punto di vista acustico.

Interessante la possibilità di utilizzare un cavalletto di piccole dimensioni come HAMA Mini treppiede o Mini Cavalletto Universale per tenere il microfono sollevato dal tavolo in fase di registrazione grazie allàattacco universale per macchina fotografica che il microfono ha nella parte inferiore.

Da segnalare anche il menu’ ben fatto e la possibilita’ di utilizzare una scheda SD esterna per memorizzare i file audio. Anche a livello di consumo batterie non e’ niente male. Consiglio l’uso delle alcaline non ricaricabili.

Il mio utilizzo e’ stato prettamente di registrazione di podcast vocali (no musica) ma le recensioni confermano che se la cava egregiamente con la mu…